I progetti "Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento" (PCTO) 

 
Con l’introduzione nel panorama scolastico dei modelli didattici di Alternanza Scuola-Lavoro, diventati poi Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (PCTO), la Direzione Generale ha esteso i suoi programmi formativi, tradizionalmente ad alto livello di specializzazione, a platee più eterogenee interessate al mondo delle tecnologie dell’informazione, come le scuole.
 
Con i Percorsi PCTO la DGTCSI-ISCTI mette a servizio professionalità e risorse strumentali dei laboratori per offrire agli studenti la possibilità di sperimentare direttamente il mondo del lavoro.
 
I progetti PCTO prevedono percorsi formativi con periodi di studio e di pratica, in cui educazione formale, informale ed esperienza di lavoro si combinano in un unico progetto. I percorsi, ideati con le scuole coinvolte e con altre strutture del MiSE, come il Museo Storico della Comunicazione e il Comitato Unico di Garanzia, puntano a:
  • attuare modalità di apprendimento flessibili che colleghino sistematicamente la formazione in aula con l’esperienza pratica;
  • arricchire la formazione acquisita dagli studenti nei percorsi scolastici e formativi, con l’acquisizione di competenze spendibili anche nel mercato del lavoro;
  • favorire l’orientamento dei giovani per valorizzarne le vocazioni personali, gli interessi e gli stili di apprendimento individuali.
Il perseguimento di questi obiettivi si concretizza attraverso:
  
  • il tutoraggio assicurato da docenti della scuola e dipendenti del Ministero che accompagnano gli studenti durante tutto il percorso di formazione;
  • la progettazione integrata dei percorsi di formazione per acquisire specifiche competenze e conoscenze, coerenti con il percorso di studi intrapreso dagli studenti;
  • la valutazione, la certificazione e il riconoscimento dei crediti formativi attraverso un attestato finale.
I PCTO sono stati attivati con gli istituti “Fermi” e “Pirelli” di Roma e i licei  “Morgagni”, “Cannizzaro”, “Cavour”, “Kant” di Roma e  “Berto” di Mogliano Veneto (TV) che hanno sottoscritto con il Ministero Convenzioni apposite. 
 

 Il Programma



Torna su